Escursioni in Valle d'Aosta

Escursioni e Trekking in Valle d'Aosta

Tour dei laghi Valpelline

Tour dei laghi

16 Settembre 2015 francois.burgay 0 Comments

TOUR DEI LAGHI  – DESCRIZIONE ITINERARIO

Note caratteristiche: Il giro dei laghi (Lac Long-Lac Mort-Lac des Têtes e Lac du Mont Rouge) è un affascinante itinerario in ambienti molto diversi e riservati ad un escursionismo di nicchia. In effetti la destinazione preferita dalle “masse” in questa vallata, la Valpelline, è il più comodo Rifugio Prarayer e zone come quella descritta in questa scheda vengono, a torto, ignorate.

Download “Tour dei laghi della Valpelline” girolaghi.zip – Scaricato 693 volte – 26 KB

ITINERARIO
Località di partenza:Parcheggio Place Moulin (1980 m.)
Come arrivare a…:da Aosta si segue la SS 27 fino al bivio per Valpelline. Da qui si seguono le chiare indicazioni per la Diga di Place Moulin e percorrendo la SR28. Si posteggia l’auto nel parcheggio adiacente la diga.
Tempo di percorrenza complessivo: 5h00
Dislivello: 880 m.
Difficoltà: E
Segnavia: 7
Itinerario: dal parcheggio di Place Moulin non si prende la strada poderale che costeggia la diga, ma quella che, guardando la diga, parte alla vostra sinistra; sono comunque visibili delle paline segnaletiche che indicano la strada per il Lac Long e il Lac Mort. Si abbandona la poderale al terzo tornante (presenti paline segnaletiche) per prendere un sentiero alla vostra sinistra che sale in modo piuttosto ripido. Attraverserete due volte un piccolo corso d’acqua (il secondo attraversamento è abbastanza delicato, prestate attenzione) per poi arrivare ad un breve pianoro al cui margine occidentale è posta una baita.
Attraversato un ulteriore torrente (il “Torrent des Places de Moulin”) procedete a salire, questa volta più delicatamente, fino ad un bivio (quota 2.375 m.) Il sentiero che alla vostra destra scende sarà preso al ritorno. Continuate a salire fino ad arrivare ad un rudere della baita di Setive (quota 2.446 m.) . Si prosegue seguendo l’evidente traccia del sentiero, si supera il Torrent des Places de Moulin per la seconda volta e si arriva ad un bivio (quota 2.560 m.) posto appena prima di un alpeggio appena ristrutturato (Plan Vaûon, quota 2582 m.). Ci si dirige verso l’alpeggio piegando quindi verso destra. Questa scelta è dovuta al fatto che l’altra strada, che conduce al Lac du Mont Rouge e al Lac des Têtes, prevede un tratto ripido e friabile che è preferibile fare in discesa piuttosto che in salita.
Tornando alla descrizione dell’itinerario, si passa sopra il caseggiato e ci si dirige in direzione di un salto da cui scende una cascata. Il sentiero si mantiene sulla sinistra della cascata e si supera così il salto al di sopra del quale si arriva, dopo 2h15, al Lac Long (quota 2.726 m.).
Si può continuare per il Lac Mort costeggiando il lago su facile pietraia (il sentiero non è presente, ma sono visibili del segni gialli e ometti), si attraversa senza difficoltà l’immissario del Lac Long e si riprende il sentiero che sale su un pendio detritico, ma non difficile. Dopo circa 0h30 dal Lac Long si raggiunge il meraviglioso e suggestivo Lac Mort (quota 2.860 m.).
Il giro continua: ci sono ancora due laghi da vedere!
Riscendete per la medesima strada fino al Lac Long, arrivate fino alla fine di questo lago, quindi prendete tracce di sentiero che salgono alla vostra destra. Il sentiero, come detto, non è molto visibile, ma vi sono ometti e segni gialli che vi aiuteranno nell’orientamento. Salite dritti fino ad arrivare alla sommità del costone spartiacque che avete appena salito. A questo punto occorre prestare molta attenzione ai segni gialli (pochi) presenti alla vostra sinistra che vi indicano il proseguimento del sentiero n°7 per il Lac des Têtes (quota 2.719 m.). Scendete quindi verso il lago, e dirigendovi verso il margine nord-occidentale  imboccate un sentiero che scende ripidissimo  (per questo dovete fare molta attenzione a dove mettete i piedi) sul Lac du Mont Rouge (quota 2.642 m.) .
Il sentiero da qui fino al bivio di quota 2.375 metri è abbastanza evidente e non necessita di particolari indicazioni. E’ bene invece notare, al bivio, la traccia che scende verso le case abbandonate dell’alpeggio Méa (2.320 m.): mantenete quindi la sinistra rispetto al sentiero che avete percorso in salita. Superate alcuni paravalanghe e arriverete fino alla strada poderale all’imbocco sud di una galleria. A questo punto seguite la poderale (nella direzione opposta al tunnel) fino al parcheggio.

Discesa: descritto è un itinerario circolare
Periodo consigliato: Luglio-Agosto-Settembre
Avvertenze: prestare attenzione alla discesa ripidissima sul Lac des Têtes
Ultimo aggiornamento: Domenica 2 Agosto 2009

Coordinate GPS punti clou:
Bivio poderale: N45 54.078 E7 29.286
Bivio Alpeggio Vaûon: N45 54.561 E7 29.286 – 2560 m s.l.m.
Plan Vaûon: N45 54.599 E7 29.316 – 2582 m s.l.m.
Lac Long: N45 54.860 E7 29.379 – 2726 m s.l.m.
Lac Mort: N45 55.128 E7 29.065 – 2860 m s.l.m.
Lac des Têtes: N45 54.665 E7 29.054 – 2719 m s.l.m.
Lac du Mont Rouge: N45 54.606 E7 28.929 – 2642 m s.l.m.

Download “Tour dei laghi della Valpelline” girolaghi.zip – Scaricato 693 volte – 26 KB

#lac des tetes#lac du mont rouge#lac long#lac mort#Tour laghi#valpelline

Previous Post

Next Post

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *