Escursioni in Valle d'Aosta

Escursioni e Trekking in Valle d'Aosta

Rifugio Arp

Rifugio Arp

18 Settembre 2015 francois.burgay 0 Comments

RIFUGIO ARP  – DESCRIZIONE ITINERARIO

Note caratteristiche: il Rifugio Arp, di notevoli dimensioni, si colloca su un ampio bastione roccioso che domina il Vallone di Palasinaz. Assai frequentato dai turisti durante il periodo estivo, è anche un punto di sosta per chi percorre il sentiero intervallivo 105 o per chi si dirige o proviene dal Rifugio Alpenzù (Valle di Gressoney), suggestivo trekking attraverso il Passo di Valnera.

Download “Tracciato GPS RIfugio Arp” Rifugio-Arp1.rar – Scaricato 220 volte – 262 KB

ITINERARIO
Località di partenza: Estoul (1874 m.)
Come arrivare a…: Da Verrès si prende la Strada Regionale per la Val d’Ayas (una volta usciti dall’autostrada si prende la seconda uscita alla rotonda e si prosegue dritti per poi svoltare a sinistra). Si arriva nel borgo di Brusson e si devìa a destra su una strada che reca l’indicazione per Fenilliaz ed Estoul. Si arriva in fondo a tale strada dove vi è un parcheggio.
Dislivello: 547 metri
Difficoltà: T
Tempo di percorrenza: 1h30
Segnavia: 5-5F
Itinerario:Parcheggiata la propria auto nel parcheggio di Estoul, si imbocca una comoda strada poderale a sinistra che sale moderatamente in un bosco. Si prosegue dritti ignorando una deviazione a destra, a quota 1901 metri, della strada poderale e si arriva ad un bivio nei pressi dell’alpe Fontaine (1903 m.). Qui si devìa a destra seguendo un cartello in legno che indica la direzione per il Rifugio Arp. Si imbocca quindi un sentiero ben marcato che, un po’ ripidamente, conduce nuovamente alla poderale a circa 2009 metri. Si resta su questa strada ignorando la deviazione a destra a quota 2209 metri per il Lago Litteran (presenti paline segnaletiche). Si arriva, dopo una brevissima discesa, nelle immediate vicinanze del “Grand Torrent”. Qui, per un accesso più immediato al Rifugio Arp, occorre ignorare la strada che sale da sinistra per restare su quella che prosegue, almeno inizialmente, in modo pianeggiante (Segnavia 5F). Si noti che in questo punto le paline segnaletiche indicano che per il Rifugio Arp si può seguire anche il sentiero 5, vale a dire la strada che si sviluppa alla propria sinistra, ma questa deviazione allungherebbe inutilmente il tragitto. La strada termina, dopo una ripida, ma fortunatamente breve, salita davanti al Rifugio Arp (2421m. – 1h30).
Dal Rifugio è possibile percorrere suggestive gite ai Laghi e al Colle di Palasinaz (ottimo punto panoramico e di facile accesso, E, 1h00), al Corno Vitello (EE, 2h00), al Corno Bussola (EE, 3h00), alla Punta Valnera (EE, 1h30) e alla Punta Valfredda (EE, 2h00). Nelle vicinanze del rifugio (0h15) vi è anche una palestra di roccia. Gli itinerari qui proposti sono percorribili da Luglio a Settembre con le giuste condizioni meteorologiche ed in assenza di neve.
Discesa: per il medesimo itinerario di salita (1h00)
Periodo consigliato: Primavera-Estate-Autunno
Avvertenze & Note: itinerario privo di pericoli oggettivi
Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Agosto 2009

Download “Tracciato GPS RIfugio Arp” Rifugio-Arp1.rar – Scaricato 220 volte – 262 KB

#descrizione#escursione#estoul#itinerario#passeggiata#percorso#rifugio arp#tracciato gps

Previous Post

Next Post

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *