Escursioni in Valle d'Aosta

Escursioni e Trekking in Valle d'Aosta

Passo del Rothorn

Passo del Rothorn

21 Settembre 2015 francois.burgay 0 Comments

PASSO DEL ROTHORN – DESCRIZIONE ITINERARIO

Note caratteristiche: il Passo del Rothorn mette in comunicazione la Valle d’Ayas con la località Sant’Anna della Valle di Gressoney. E’ molto poco frequentato a causa della presenza di due colli più facilmente raggiungibili quali il Colle di Bettaforca e il Colle Pinter. Per rivalutare questo passaggio dal 2009 passerà un secondo itinerario del Tour du Mont Rose (attualmente passa dal Colle di Bettaforca).

 

Località di partenza: Crest (m. 1952)
Come arrivare a…: per arrivare a Champoluc occorre arrivare fino a Verrès con la A5. Dopodiché, all’uscita del casello, si segue l’indicazione stradale posta nei pressi della prima rotonda e si imbocca la SR 45 per 26.8 km (tempo di percorrenza medio: 29 minuti).
Da Champoluc occorre prendere la funivia del gruppo Monterosa Ski S.p.A. (l’ingresso lo si trova proseguendo sulla SR 45 in direzione St. Jacques). Il prezzo del biglietto della funivia (A/R) è di € 6,00 (tariffa adulto)
Dislivello: m. 735
Tempo di percorrenza: 2,15 ore
Segnavia: Alta Via 1 (dal Crest fino al bivio per i laghi) – 11 (dal bivio per i laghi al Colle)
Itinerario: dal Crest si segue l’Alta Via numero 1, fino ad un bivio a quota 2017 metri dove potrete vedere le indicazioni per i laghi del vallone di Contenery (su tutti noterete il Lago delle Rane). Seguite la strada poderale, molto ripida in un tratto, fino a quando non arrivate sotto il rifugio/ristorante Belvedere. Da qui continuate dritti verso un prato piuttosto acquitrinoso in direzione di tracce che si vedono salire ripide su un pendio erboso.
I segnavia non sono molto visibili, ma il sentiero è piuttosto ben battuto. Una volta scollinati, si attraversa la pista di sci da discesa proveniente dal Col Sarezza e si continua sempre dritti fino a quando non si raggiunge un piccolo torrentello che sgorga tra le rocce che caratterizzano il Colle Rothorn. Da qui la salita si fa più impegnativa e faticosa (pietraia), ma risulta piuttosto semplice seguire i segni gialli che indicano la via per il Colle.
Una volta arrivati si possono vedere dei laghetti (Saleroseebiene) e alcune baite abbandonate oltre che una bella vista su Gressoney
Discesa: per il medesimo itinerario di salita.
Periodo consigliato: Estate, da Luglio a Settembre
Avvertenze & Note: passeggiata molto spesso solitaria, ma assai affascinante e meritevole
Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Agosto 2008
Tracciato GPS: Assente

 

#colle#descrizione#escursione#itinerario#passo#percorso#rothorn

Previous Post

Next Post

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *