Escursioni in Valle d'Aosta

Escursioni e Trekking in Valle d'Aosta

Mont Vertosan

Mont Vertosan

17 Settembre 2015 francois.burgay 0 Comments

MONT VERTOSAN- DESCRIZIONE ITINERARIO

Note caratteristiche: il Mont Vertosan, con i suoi 2826 metri, rappresenta una bella, anche se impegnativa, escursione che permette di ammirare la Valle d’Aosta da una prospettiva particolare.Il panorama è dominato dal Massiccio del Monte Bianco e da altre vette quali il Mont Velan e l’inconfondibile Grivola oltre ai ghiacciai del Gran Paradiso e del Rutor. Durante la salita potrete apprezzare alcune sculture in legno (uccellini, stambecchi, volpi, tassi….) realizzati da Siro Viérin, gestore del Rifugio Mont Fallère.

Download “Tracciato GPS Mont Vertosan” Vertosan.zip – Scaricato 122 volte – 12 KB

ITINERARIO
Località di partenza: Vétan dessus (1771 mm.)
Come arrivare a…: Da Aosta seguire queste indicazioni.
Dislivello: 1025 metri
Difficoltà: E
Tempo di percorrenza: 3h00
Segnavia: 13, TDF
Itinerario: Dal parcheggio di Vetan dessus, si imbocca un sentiero in prossimità di una palina segnaletica che risale moderatamente un pendio erboso per intercettare poco sopra una strada poderale che si abbonderà dopo pochi metri svoltando a destra (ometto e bolli gialli). La traccia, su verdi pascoli, piega verso EST fiancheggiando un corso d’acqua sulla sinistra (un ru), per attraversarlo dopo breve.
Il percorso intercetta quindi una strada poderale in prossimità dell’alpeggio di Thoules e con percorso pianeggiante e comodo arriva fino all’imbocco del vallone di Loe dove è collocata una palina segnaltica.  Arrivati a questo punto, si abbandona la comodità di una pista erbosa, per deviare a sinistra ed iniziare una lunga ed impegnativa salita (da notare alla propria sinistra un’altra scultura che vi augura una buona salita) lungo quella che si rivelerà essere una dorsale morenica, a memoria della presenza in quest’area di un vastissimo ghiacciaio.

Terminata la risalita della morena, il sentiero piega a destra e, con pendenza meno ripida, intercetta la strada poderale che risale al Rifugio Mont Fallère (2381 m – 2h00).

Arrivati alla costruzione, la si aggira e si punta in direzione dell’alpeggio Les Crottes. Qui, all’altezza di un’ulteriore palina segnaletica, si piega con decisione a destra della struttura (ignorando delle tracce che salgono alla sinistra della stessa). Si entra in una fantastica valletta che si risale seguendo gli abbondanti segni gialli (presenti anche quando la traccia del sentiero sembra perdersi). In corrispondenza di un bivio, si mantiene la sinistra e si evita di rimontare a destra (direzione Mont Fallère) lungo un evidente sentiero estremamente tortuoso.

Senza ulteriori difficoltà si raggiunge il Col Fenetre (2755 m – 2h45). Da qui si piega a sinistra (seguendo il segnavia 13), fino a quando la traccia, superato un muretto a secco, scende sul versante opposto. In corrispondenza di questo muretto, si abbandona il sentiero 13 e, con percorso libero, si raggiunge la vetta del Mont Vertosan dove vi è stato costruito un imponente ometto (2826 m – 3h00)

Discesa: seguendo lo stesso itinerario di salita (2h00).

Periodo consigliato: da Luglio a Settembre
Avvertenze & Note: itinerario molto ben segnalato da bolli gialli e paline segnaletiche.
Mete accessorie: nessuna
Ultimo aggiornamento: Martedì 15 Settembre 2015

Cartografia: L. Zavatta – Carta dei Sentieri– 1:25000 – Escursionista Editore

Bibliografia: L. Zavatta – Gran San Bernardo, Valpelline e Conca del Fallère – Escursionista Editore – 2004 (pp. 309)

Download “Tracciato GPS Mont Vertosan” Vertosan.zip – Scaricato 122 volte – 12 KB

#col fenetre#descrizione#itinerario#mont vertosan#percorso#rifugio fallere#saint pierre#tour du mont fallere#tracciato gps#vetan

Previous Post

Next Post

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *