Escursioni in Valle d'Aosta

Escursioni e Trekking in Valle d'Aosta

Colle Arolla

Colle Arolla

17 Settembre 2015 francois.burgay 0 Comments

COLLE DELL’AROLLA – DESCRIZIONE ITINERARIO

Note caratteristiche: il colle dell’Arolla è una stretta spaccatura tra il Vallone di Bardoney e la selvaggia Valleille. Poco frequentato a causa della lunghezza d’accesso da Bardoney e della straordinaria ripidità dalla Valleille, questo colle permette di effettuare uno splendido giro ad anello negli angoli più nascosti del Gran Paradiso. Panorama interessante dal Colle che spazia fino al Monte Bianco.

Download “Tracciato GPS Colle Arolla” arolla.zip – Scaricato 125 volte – 760 B

ITINERARIO
Località di partenza: Lillaz (1511 m.)
Come arrivare a…: Da Aosta si prende la SS26 in direzione di Courmayeur seguendo però le indicazioni per Cogne. Usciti da Aosta e passato l’abitato di Sarre, ad un semaforo si svolta a sinistra imboccando la SR45 diretta appunto a Cogne. Si raggiunge Cogne, quindi si prosegue dritti fino a raggiungere Lillaz. Si lascia la propria auto nel parcheggio.
Dislivello: 1432 metri
Difficoltà: EE
Tempo di percorrenza: 7h30
Segnavia: AV2 – 13H – 15A
Itinerario: dal parcheggio di Lillaz, si prosegue seguendo delle paline segnaletiche su una strada in direzione EST fino a raggiungere, dopo poco, un’ulteriore palina segnaletica recante le destinazioni per l’Alta Via 2. Si devia quindi a sinistra per cominciare un tratto di salita che permette di rimontare sul lato orografico destro, le poderose cascate di Lillaz. Prima di raggiungere il tratto sommitale pianeggiante, si interseca la strada poderale che conduce al Rifugio Peradza e un’altra deviazione successiva che conduce alla palestra di roccia: si ignorano queste deviazioni e si continua a procedere in direzione NORD seguendo, in alcuni punti, l’evidente condotta verde dell’acqua.

Arrivati alla sommità, il sentiero piega nuovamente ad EST e con percorso pianeggiante introduce all’ampio Vallone dell’Urtier. Con qualche saliscendi, vero e proprio leit-motiv dell’intera escursione, si raggiunge l’Alpe Goilles (1836 m. – 0h30), la si fiancheggia e dopo poco si supera un ponte in prossimità di una centralina idroelettrica (cascata). Il percorso ora, con pendenza mai eccessiva, si sviluppa in uno splendido lariceto che prelude al Vallone di Bardoney, dove vi è collocata una palina segnaletica recante le indicazione per l’apposito Alpeggio (2144 m – 1h25). Si ignora il sentiero che alla propria sinistra perde quota, e, mantenendo la destra si prosegue fiancheggiando il Torrente sul suo lato orografico sinistro con sentiero mai troppo ripido.

Raggiunte le baite di Bardoney (2235 m – 2h00), si prosegue su un sentiero sempre evidente che con pendenza molto moderata guadagna lentamente quota. Ignorando il bivio alla propria sinistra per il recente bivacco Devis Gerard, inaugurato nell’estate del 2013, si prosegue sulla mulattiera reale fino al bivio a quota 2422 m (3h00) dove si svolta a destra. La salita non è mai troppo impegnativa anche per merito del sentiero che, con ampie svolte, risale un primo dosso erboso, superato il quale si può scorgere il Col de l’Arolla, raggiungibile dopo un brevissimo tratto su pietraia, facilitato tra l’altro dalla costruzione di alcuni gradini (2.906 m – 4h30).

Dal Colle, mai chiaramente visibile dal versante opposto, il sentiero piega a destra e percorre un tratto lievemente esposto opportunamente attrezzato da corde, per poi voltare a sinistra e dirigersi verso una pietraia dove i bolli gialli aiutano a non perdere l’orientamento. Terminate le rocce, la traccia continua a perdere quota in direzione del sottostante Casotto dell’Arolla (2.278 m – 6h00), lo si fiancheggia e, aggirando una bastionata rocciosa, si raggiunge il fondovalle. Si attraversa un ponte, si risale sul versante opposto e, mantenendo la destra si prosegue lungo un comodo sentiero che con pendenza mai sostenuta raggiunge una strada poderale.

Dopo qualche centinaia di metri, si incontra sulla propria destra un ponte, lo si percorre deviando a destra e si prosegue sul versante opposto. Da qui si rimane sulla strada poderale fino a raggiungere Lillaz (7h30), avendo cura di svoltare a sinistra in corrispondenza di un bivio in prossimità di un tornante.

Discesa: l’itinerario è circolare
Periodo consigliato: da Luglio a Settembre
Avvertenze & Note: generalmente questa traversata è descritta nel senso opposto a quello qui descritto. Non esiste una “via giusta” o una “via sbagliata”, la decisione spetta a voi a seconda delle vostre preferenze su salite e discese. La pendenza dall’Alpe Bardoney al Colle è del 13%, mentre la pendenza dal Colle fino al fondo valle della Valleille è del 30%.
Mete accessorie: nessuna
Ultimo aggiornamento: Lunedì 2 Agosto 2013

Cartografia: L. Zavatta – Carta dei Sentieri– 1:25000 – Escursionista Editore

Bibliografia: : L. Zavatta Le Valli del Gran Paradiso e la Valgrisenche – Escursionista Editore – 2003 – pp. 73, 74, 75, 76 

Coordinate GPS punti clou:
Alpe Goilles: N45 35.856 E7 24.6026 – 1836 m.
Bivio Bardoney: N45 35.385 E7 26.070 – 2144 m,
Bardoney: N45 34.793 E7 25.574 – 2235 m
Colle dell’Arolla: N45 33.615 E7 24.920 – 2906 m
Casolari Arolla: 
N45 33.522 E7 23.755 – 2278 m

Download “Tracciato GPS Colle Arolla” arolla.zip – Scaricato 125 volte – 760 B

#arolla#cogne#colle#descrizione#escursione#itinerario#lillaz#traversata

Previous Post

Next Post

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *