Escursioni in Valle d'Aosta

Escursioni e Trekking in Valle d'Aosta

Col des Ceingles

Col des Ceingles

16 Settembre 2015 francois.burgay 0 Comments

COL DES CEINGLES  – DESCRIZIONE ITINERARIO

Note caratteristiche: colle di interesse in quanto assai panoramico verso SUD su Gran Paradiso e Tersiva. Poco frequentato.


ITINERARIO
Località di partenza:Arp du Jeux (1994 m.)
Come arrivare a…:Da Aosta si segue la SS 27 fino a St. Remy en Bosses, senza però arrivare al paese. Di qui si seguono le indicazioni per Col Malatrà (ben segnato su segnali in legno) e si arriva, seguendo una stretta strada ben asfaltata, a Arp du Jeux, luogo dal quale si notano gli impianti di risalita di Crevacol. Si lascia la macchina nell’ampio parcheggio e poi si prosegue a piedi
Tempo di percorrenza: 2,30 ore
Dislivello: 823 m.
Difficoltà: E
Segnavia: Alta Via 1-Alta Via 3, poi nessuna numerazione, presenti ugualmente segni gialli
Itinerario: Lasciata l’auto a Arp du Jeux si prosegue lungo una strada poderale. Dalla partenza si diramano due strade: una che sale verso un impianto di risalita e un’altra che procede pianeggiante. Occorre percorrere la strada pianeggiante (sulla sx di quella che sale e che però non porta da nessuna parte). Da qui inizia una lunga, ma non faticosa, salita lungo la poderale che porta fino a Tsa Merdeux (1h30) ultimo punto utile per rifornirsi di acqua.
Dalla Tsa si prosegue seguendo la fine della poderale fino ad imboccare un evidente sentiero (Alta Via)(da notare in alcuni punti del sentiero dei segni gialli “scalpellati” via) che sale moderatamente per pendii erbosi. Si segue, per la prima parte del percorso, la stessa strada per andare al Col de Malatrà. Arrivati circa a 2500 metri, si noterà un evidente sentiero partire verso destra. Lo si percorre, abbandonando così l’itinerario per il Malatrà e si procede su percorso essenzialmente pianeggiante per circa 20 minuti. Preso questo sentiero, segnato di recente, si noterà dopo non molto sulla sinistra lo “scheletro” di un nuovo rifugio in costruzione. Da qui la strada risulta molto evidente e segnata. Finito il percorso pianeggiante a mezzacosta si svolta (sentiero evidente) a sx e si inizia a salire con moderata pendenza.
La salita, non faticosa, costeggia una collinetta erbosa e sale lungo una piccola pietraia fino al colle (2h30).

Discesa: per il medesimo itinerario di salita (1h20) oppure si può proseguire scendendo dal colle per raggiungere il Colle di St-Rhemy (2540 m.) passando per la Comba des Thoules, area verdeggiante e assai gradevole da percorrere. Giunti al Colle di St-Rhemy, classica meta sci alpinistica, inizia una discesa non molto ben segnata, per questo piuttosto libera, fino al raggiungimento di una piana da cui risultano più evidenti i segni gialli che condurranno nuovamente alla poderale che vi riporterà alla macchina posteggiata ad Arp du Jeux (2h00).
Periodo consigliato: Agosto-Settembre
Note: Il Col des Ceingles non è difficile e, per questa ragione, potrebbe essere collegato, oltre che al Colle di St-Rhemy, al Col de Malatrà in questa successione: Malatrà-Ceingles-St. Rhemy. Il tempo totale di percorrenza raggiungerebbe le 7h30 e la difficolta da [E], aumenterebbe, per via della lunghezza, a [EE]
Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Agosto 2008

#col des ceingles#gran san bernardo#itinerario

Previous Post

Next Post

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *