Escursioni in Valle d'Aosta

Escursioni e Trekking in Valle d'Aosta

Col de la Croix

Col de la Croix

3 novembre 2016 francois.burgay 0 Comments

COL DE LA CROIX (MORGEX)– DESCRIZIONE ESCURSIONE

Note caratteristiche: la passeggiata al Col de la Croix non è soltanto un’escursione estremamente suggestiva dal punto di vista del panorama che si può gustare una volta giunti a destinazione. E’ un vero e proprio tuffo nella storia. In effetti, dal Colle è possibile camminare tra i resti di antiche fortificazioni risalenti al XVII secolo la cui importanza strategica nel controllare l’accesso alla Valle d’Aosta (allora Regno di Sardegna) è facilmente immaginabile vista la posizione privilegiata.

Download “Col Croix” Col-Croix.zip – Scaricato 95 volte – 12 KB

ITINERARIO
Località di partenza: Colle San Carlo ( 1954 m.)
Durata: 1h00
Dislivello: 417 m.
Pendenza media: 10%
DifficoltàE
Segnavia: 15-17-16
Itinerario: dal parcheggio posto davanti all’Hotel Genzianella al Colle San Carlo, si imbocca un’evidente strada in terra battuta che con percorso pianeggiante si addentra nel bel bosco di conifere. All’unico bivio che si incontra, si mantiene la sinistra e si ignora la traccia che, invece, alla destra sale dolcemente verso il Col de la Croix (presenza cartelli in legno).
Il percorso fino al Lago d’Arpy non presenta alcun tipo di difficoltà ed è percorribile in totale sicurezza da famiglie con bambini piccoli ed in bicicletta.
Dopo circa 50′ di cammino, la strada, compie una svolta a destra che prelude al vastissimo pianoro che ospita il Lago d’Arpy (2076 m. 1h00). Sentitevi liberi di esplorare le aree circostanti e trovare la posizione più idonea per fotografare il Massiccio del Monte Bianco che si apre dinnanzi ai vostri occhi (in particolare le Grandes Jorasses).

Dal sentiero principale si arriva in prossimità di una palina segnaletica recante le indicazioni per il Lago di Pietra Rossa (deviazione a sinistra). Occorre invece mantenersi sulla destra per risalire un dolce pendio, quindi, raggiunto un tornante del sentiero, si tiene la sinistra e, in leggera discesa, si guadagna un’ulteriore palina segnaletica che reca le indicazioni per il Col de la Croix. Da qui, con percorso mai obbligato in quanto “inquinato” da moltissime scorciatoie, si prende quota. In circa 1h00 dal Lago d’Arpy, su evidentissima traccia e tra cespugli di mirtilli, si arriva alle fortificazioni del Colle. Da qui si può osservare la sottostante La Thuile, il Vallone del Piccolo San Bernardo, il Vallone di Youlaz e, ovviamente, l’intero Massiccio del Monte Bianco (2385 m. 2h00).

Per tornare al Colle San Carlo dal Col de la Croix, non si consiglia di percorrere lo stesso itinerario di salita, bensì, tornati all’ultima palina segnaletica incontrata (a ridosso del colle, non quella vicino al lago), si prende la larga traccia (probabilmente la vecchia strada militare) che, procedendo in modo pianeggiante in direzione Est, permette di aggirare un primo costone e poi, con una pendenza mai sostenuta e decisamente godibile, si riallaccia al percorso di salita all’altezza del bivio segnalato nella parte iniziale di questa descrizione.

Discesa: percorso ad anello
Periodo consigliato: da Giugno a Ottobre
Avvertenze & Note: si consiglia, una volta arrivati al Col de la Croix, di risalire la cresta in direzione Nord verso un ripetitore di forma rettangolare per un panorama ancora più vasto che si spinge fino al Cervino e al Breithorn Occidentale.
Si raccomanda altresì di percorrere il percorso circolare nel verso qui descritto per godere al meglio dei panorami.
Mete accessorie: nessuna meta accessoria
Ultimo aggiornamento:  Giovedì 3 Novembre 2016

Download “Col Croix” Col-Croix.zip – Scaricato 95 volte – 12 KB

#col de la croix#colle san carlo#morgex

Previous Post

Next Post

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *

Previsioni meteo


Meteo Aosta