Escursioni in Valle d'Aosta

Escursioni e Trekking in Valle d'Aosta

Casolari dell'Herbetet

Casolari dell’Herbetet

17 settembre 2015 francois.burgay 0 Comments

CASOLARI DELL’HERBETET  – DESCRIZIONE ITINERARIO

Note caratteristiche: una meta per tutti e che offre un grandioso panorama sul Gran Paradiso. I Casolari dell’Herbetet, due per la precisione, sono un vecchio alpeggio ora non più utilizzato da pastori, bensì dai guardiaparco.

Download “Tracciato GPS Casolari Herbetet” herbetet.rar – Scaricato 224 volte – 52 KB

ITINERARIO
Località di partenza: Valnontey (1667 m.)
Come arrivare a…: Da Aosta si prende la SS26 in direzione di Courmayeur seguendo però le indicazioni per Cogne. Usciti da Aosta e passato l’abitato di Sarre, ad un semaforo si svolta a sinistra imboccando la SR45 diretta appunto a Cogne. Appena superato l’Ufficio delle Informazioni Turistiche nell’abitato di Cogne, si svolta a destra e, dopo circa 3 chilometri, si raggiunge la frazione Valnontey dove si parcheggia la propria auto.
Dislivello: 773 metri
Difficoltà: E
Tempo di percorrenza: 2h30
Segnavia: 22 – 22G
Itinerario: da Valnontey (1667 m.) si procede su strada asfaltata, che ben presto si trasforma in sterrata, in direzione della mole del Gran Paradiso che si staglia sull’azzurro del cielo. Si prosegue su tale pista  restando sulla destra orografica del Vallone e passando in successione l’alpe David, caratterizzata da una curiosa casa (“balma”), e il ristrutturato villaggio di Vermiana. Poco prima del termine della poderale e all’altezza di un ripetitore bianco con pannelli solari (1772 m. – 0h40), si imbocca una traccia di sentiero che si sviluppa alla propria destra tra qualche roccia rotta e che risale leggermente. Poco più avanti si trascura una deviazione a sinistra (1802 m. – 0h45), che conduce all’Alpe Money (E) e all’omonimo Bivacco (EE), restando sulla strada principale. Una volta usciti dal bosco, si noterà senz’altro la presenza di un ponte che attraversa il Torrente di Valnontey. C’è da sottolineare che il Ponte indicato sulle cartine (Pont des Erfaulets) è crollato e sostituito attualmente da una passerella posta qualche metro più avanti. Si attraversa il corso d’acqua senza difficoltà portandosi sul versante opposto e, continuando con percorso tutto sommato pianeggiante, si raggiunge un punto in cui il sentiero è interrotto da una serie di enormi massi. Si superano procedendo dritti e, dopo pochi metri, si riprende l’evidente traccia di sentiero. Si supera il Torrent de l’Herbetet su due comode passerelle. Infine si raggiunge un terzo bivio (2047 m. – 1h30). Si svolta con decisione a destra ignorando il sentiero 22 che conduce ai Bivacchi Borghi (EE), Martinotti (EE) e Pol (EEA). Quindi, con ampi tornanti, si risalgono brughiere e cespuglieti per attraversare su due ponticelli il Torrent de l’Herbetet. Il tratto successivo al secondo ponte era attrezzato (da notare la presenza di un chiodo), ma, nonostante sia leggermente esposto sul Torrente, non presenta particolari difficoltà (cautela solo nel caso in cui le rocce presenti sul terreno siano umide o bagnate). Con pendenza costante, dopo una serie di innumerevoli tornanti che permettono di bypassare i punti meno agibili e su sentiero sempre ben battuto e segnalato, si arriva ai Casolari dell’Herbetet (2440m. – 2h30), composti da una baita in disuso e da un casotto PNGP. Presenza di acqua per un utile rifornimento. I casolari dell’Herbetet sono spesso popolati da famiglie di stambecchi che assolutamente non intimoriti dall’uomo, si lasciano avvicinare (vd. Note).

Discesa: Per il medesimo itinerario di salita (1h45)
Periodo consigliato: da Giugno a Ottobre
Avvertenze & Note: : : Nella descrizione abbiamo scritto che gli stambecchi si lasciano avvicinare. Dobbiamo doverosamente segnalare che l’avvicinamento non deve coincidere assolutamente con il disturbo degli animali. E’ altresì vietato alimentare artificialmente la fauna selvatica.

Mete accessorie: I Casolari dell’Herbetet possono essere considerati una meta, oppure possono essere un ulteriore punto di partenza per raggiungere il Bivacco Leonessa (E – 1h30). Interessante ed impegnativa è la traversata al Rifugio Vittorio Sella (EE – 2h00).
Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Settembre 2009

Cartografia: L. Zavatta – Carta dei Sentieri n°10 – 1:25000 – Escursionista Editore
Bibliografia: E. Camanni, F. Chiaretta, F. Michieli – Valle di Cogne, la più celebre del Gran Paradiso – CDA Vivalda Editori – 2004 – pp. 58, 59, 60

Coordinate GPS punti clou:
David: N45 34.486 E7 19.995 – 1729 m.
Vermiana: N45 34.033 E7 19.816 – 1740 m.
Bivio 1 (sulla cartina Bivio Herbetet): N45 33.754 E7 19.693 – 1772 m.
Bivio 2 (sulla cartina Bivio Money): N45 33.525 E7 19.735 – 1802 m.
Bivio 3 (sulla cartina Bivio Leonessa): N45 32.503 E7 18.931 – 2047 m.
Herbetet: N45 32.951 E7 18.747 – 2440 m.

 

Download “Tracciato GPS Casolari Herbetet” herbetet.rar – Scaricato 224 volte – 52 KB

#casolari#cogne#descrizione#escursione#herbetet#itinerario#tracciato gps#valnontey

Previous Post

Next Post

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *